Vai al contenuto

Mark Hamill non le manda di certo a dire. Ultimamente, l’attore interprete del leggendario Luke Skywalker, ha rilasciato delle dichiarazioni molto significative.

Hamill non ha mai fatto mistero di essere rimasto perplesso su alcune scelte del regista J.J. Abrams relative al primo episodio della cosiddetta trilogia Sequel. Non è rimasto soddisfatto di essere entrato in scena solo negli ultimi istanti del film, senza neppure poter proferire alcuna parola. Hamill ha recentemente criticato anche la scena della morte di Han Solo (Harrison Ford) motivando tali critiche con un parere molto personale ma, di certo, condivisibile: Hamill ha infatti affermato che un personaggio importante come Han è morto dinanzi a due persone (Rey e Finn) che lo hanno conosciuto da poco più di venti minuti (battuta dello stesso Hamill). Secondo l’interprete del cavaliere Jedi, Han avrebbe dovuto avere un ultimo momento cinematografico insieme ai gemelli Skywalker, così da ricreare l’iconico trio della trilogia classica. Di conseguenza, sarebbe dovuto spirare tra le braccia di Luke o quelle dell’amata Leia, personaggi che con Solo hanno condiviso una vita. Una critica che può offrire, senza dubbio, qualche interessante spunto di riflessione.

Uno scatto che ritrae Mark Hamill e Harrison Ford, pubblicato dallo stesso Mark.

 

Ciò che sembra preoccupare maggiormente i fan, sono le nuove dichiarazioni dell’attore, che proprio nella giornata di ieri ha affermato che ciò che è diventato il suo Luke non lo convince affatto.  Le scelte di sceneggiatura e le libertà registiche potrebbero stravolgere ciò a cui siamo abituati di credere circa l’universo di Star Wars e il personaggio di Luke. Un grosso colpo di scena era avvenuto nel secondo episodio della trilogia classica, ovvero “L’impero colpisce ancora”, quando Vader rivelò la sua verà identità. E’ evidente che la Disney e la Lucasfilm, seguendo una sorta di “venerazione” verso la vecchia trilogia, vogliano ricreare un’atmosfera del tutto simile a quella del film del 1980. Che possa accadere qualcosa che sconvolgerà ciò che crediamo di sapere su uno dei personaggi principali della saga, ovvero Luke?

Mark Hamill è un attore che ama spesso scherzare, quindi le sue recenti affermazioni sull’episodio VIII potrebbero essere in parte provocatorie. Eppure, non possiamo che fermarci a riflettere e chiederci cosa davvero può non aver convinto Hamill sul suo Luke.

Una frase pronunciata da Luke nel teaser trailer dell’episodio VIII ha ulteriormente preoccupato i fan: Luke afferma infatti che il tempo dei Jedi è finito. Lo dirà prima o dopo dell’incontro con la sua futura padawan Rey? Perché Luke, l’ultimo degli Jedi dovrebbe credere in una tale affermazione?

Non ci resta che attendere quest’ottavo episodio, tra remore e speranze.

Cogliamo l’occasione per dirvi che domani parleremo qui su CineHunters ancora di Mark Hamill, in un altro suo famoso ruolo: quello del supercriminale Trickster. Restate con noi!

Redazione: CineHunters

L’attore statunitense, celebre per aver interpretato l’iconico ruolo del cavaliere Jedi Luke Skywalker, ha condiviso su Twitter una vecchia fotografia che lo ritrae sul set del primissimo “Star Wars”, ad oggi noto come “Star Wars Episodio IV: Una nuova speranza”. Lo sfondo sabbioso e desertico è chiaramente quello in cui vennero girate le scene che vedevano il giovane Luke su Tatooine, il pianeta fittizio in cui venne allevato dagli zii Owen e Beru Lars. Dietro di lui si possono inoltre intravedere le sagome di tre comparse con indosso i costumi dei Jawa, una razza aliena abitante del pianeta.

Lo scatto, risalente al 1976, secondo le stesse affermazioni dell’attore potrebbe essere a tutti gli effetti la prima immagine di Luke Skywalker. Hamill aveva infatti appena indossato il costume di scena per girare le prime sequenze del film. Tale curiosità condivisa dall’attore ha trasformato in poco tempo questa fotografia in una sorta di vero e proprio "reperto storico" per i milioni di fans della saga creata da George Lucas.

Redazione: CineHunters

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: