Vai al contenuto

Un ricordo a Christopher Lee

Il 27 maggio del 1922 nasceva Sir Christopher Lee. Da Dracula a Frankenstein, da Francisco Scaramanga a Mohammad Jinnah, da Lord Summerisle fino al Conte Dooku in "Star Wars" e Saruman il Bianco ne "Il signore degli anelli" e "Lo Hobbit", Lee fu tutto e niente, fu per certi versi l’alfa e l’omega del cinema.

Sguardo inquietante, fisico imponente dall’alto dei suoi 196 cm di altezza, voce roca, gutturale, così forte e profonda da permettergli di doppiare e persino cantare con una tale maestria da far invidia ai più affermati del settore. Nel corso della sua lunga carriera, Lee ha partecipato a più di 250 film, e ha dedicato settant'anni della sua vita al cinema, alla televisione, alla musica, alla scrittura e al teatro, ergendosi come un artista a tutto tondo, una figura predominante d'spirazione per tutti coloro che riconobbero in lui non solo la grandezza del grande interprete ma l’ammirazione verso chi ha fatto della propria arte un qualcosa di indissolubile e prettamente legato alla propria figura poliedrica.

Lee scomparve il 7 giugno del 2015, all'età di 93 anni. Una leggenda dell'arte filmica che già da tempo aveva raggiunto la propria immortalità artistica.

Redazione: CineHunters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: