Vai al contenuto

Quattordici anni senza Alberto Sordi

Nasceva il 15 giugno uno dei massimi interpreti del cinema italiano, Alberto Sordi. Attore versatile, icona della comicità italiana, ma anche grande interprete drammatico, Sordi ha avviato la sua carriera come doppiatore per poi divenire un'icona come attore protagonista di pellicole divenute di culto.

Sordi ha rappresentato i vizi e i difetti dell'italiano comune, riuscendo a trarre da essi insegnamenti e spunti di riflessione riletti in chiave ironica. Tante sono le riprese che lo hanno immortalato e innumerevoli sono le gesta e le parole pronunciate da lui ed entrate nell'immaginario collettivo. Vi è forse però una scena che si eleva su tutte, un monologo recitato da Sordi che evidenzia quanto i suoi personaggi riescano a smascherare l'ipocrisia delle persone, ed è quella del film "Finché c'è guerra c'è speranza".

Vogliamo oggi ricordare Sordi condividendo proprio l'estratto video di quell'indimenticabile monologo.

Redazione: CineHunters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: