Vai al contenuto

La Naughty Dog lavora a ritmi frenetici per la realizzazione dei suoi due più importanti progetti in cantiere: si tratta di Uncharted: The lost Legacy e The last of Us Part 2. The Lost Legacy sarà un DLC ma diverso da tutti gli altri, perché sarà un'espansione decisamente consistente e approfondita e seguirà graficamente Uncharted 4: fine di un ladro.

The lost Legacy sarà ambientato dopo gli eventi del quarto e conclusivo capitolo della saga di Nathan Drake e avrà come protagonista la sensuale e forte Chloe, personaggio comparso per la prima volta in Uncharted 2: il covo dei ladri. Chloe sarà spalleggiata da Nadine, recentemente apparsa come un'imbattibile avversaria nei combattimenti corpo a corpo in Uncharted 4. Sarà interessante vedere come verrà sviluppata all'interno del gioco questa insolita collaborazione tra due personaggi molto diversi: la spontanea e calorosa Chloe e la fredda e stratega Nadine.

Quando verrà ultimato il lavoro per The lost Legacy, la Naughty Dog concentrerà tutte le proprie energie per il completamento del seguito dell'horror The last of Us, ambientato cinque anni dopo gli eventi del primo capitolo.

Il sequel vedrà il ritorno di Joel ed Ellie, oramai sbocciata come giovane ragazza.

Di seguito riproponiamo il trailer di "The last of Us 2"

Redazione: CineHunters

 

E' stato appena rilasciato un nuovo video per il videogioco "Injustice 2" con Bane, Cold, Grodd e Spaventapasseri: è bello essere cattivi.

Redazione: CineHunters

E' disponibile un nuovo video per "Injustice 2" che mostra due antagonisti celebri come Bane (nemico di Batman) e Gorilla Grodd (nemico di Flash) sfidarsi tra loro nelle classiche entrate introduttive.

"Injustice 2" è il sequel di "Injustice: Gods Among Us" un picchiaduro dalla trama molto ben scritta e articolata. In "Injustice" il videogiocatore veniva calato in un universo distopico rispetto a quello classico concepito per gli eroi DC Comics.

Superman, caduto vittima di un diabolico piano del Joker, ha ucciso senza rendersene conto la moglie Lois che portava in grembo il loro bambino. Quando riacquistò la ragione, Superman, furibondo, uccise senza pietà il Joker e pose sotto il proprio comando la Terra. Batman, non accettando una dittatura unificata posta sotto il giogo di Superman, si ribellerà al Kryptoniano.

Alcuni possibili riferimenti a questa particolare trama sono stati disseminati nel film "Batman V Superman" negli incubi di Bruce Wayne e nell'apparizione di Flash, che giungendo dal futuro informa Bruce di una minaccia imminente, seguitando ad affermare: "avevi ragione su di lui.." Sempre nel medesimo lungometraggio in uno degli incubi di Batman assistiamo a un Superman che, prossimo ad uccidere l'uomo-pipistrello, afferma: "lei era tutto il mio mondo" come se si riferisse alla scomparsa Lois Lane. Al momento non possiamo però sapere su cosa verterà davvero la trama futura del DC Cinematic Universe.

"Injustice 2" uscirà per PS4 e XBOX One il prossimo 16 maggio e come per il precedente capitolo, si potranno usare in combattimento i personaggi della DC Comics.

Di seguito il video con Bane e Grodd

Redazione: CineHunters

4

Corre accompagnato da Aku-Aku, esegue doppi salti, divora frutti Wumpa, distrugge casse di legno roteando su se stesso, affronta piante carnivore e attraversa le acque a bordo di uno skateboard acquatico. E' Crash! Di seguito il video del gameplay di "Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back" tratto dal remastered plus "Crash Bandicoot N. Sane Trilogy".

Redazione: CineHunters

Per i fan de "Il signore degli anelli" gli ultimi giorni di agosto saranno particolarmente infuocati come le fiamme imperiture del Monte Fato: uscirà infatti "La Terra di Mezzo - L'ombra della Guerra". Si tratta del sequel del fantastico "L'ombra di Mordor", un videogame che ha offerto un'esperienza di gioco senza precedenti, ambientato ad Arda nel meraviglioso mondo nato dalla penna di J.R.R. Tolkien.

Nel sequel torneremo a vestire i panni del ramingo Talion, legato allo spirito dell'elfo Celebrimbor, il fabbro d'impareggiabile talento che, ingannato da Sauron l'oscuro Signore, forgiò gli anelli del potere.  "L'ombra di Mordor" ha offerto un'esperienza di gioco, come scrivevo precedentemente, davvero innovativa, permettendo ai giocatori di sconfiggere i comandanti più spietati di Orchi e di soggiogare, grazie ai poteri di Celebrimbor, altri nemici fino a formare un vero e proprio esercito per irrompere nella fortezza di Mordor.

"L'ombra della guerra" si presenta, sin da subito come un videogioco che amplierà ciò che abbiamo già potuto vedere nel precedente capitolo.

Di seguito il trailer ufficiale del gameplay

Redazione: CineHunters

Stando alle fonti estrapolate dal canale Youtube TheFamilyVideoGamers, sembrerebbe che il prossimo capitolo della saga di videogiochi sparatutto sarà ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale. Call of duty riabbraccerebbe le atmosfere belliche dei primi capitoli che i fan richiedevano a gran voce da tanto tempo. Sarà un rumor privo di fondamento o una gustosa anticipazione che diversi siti del settore stanno riportando con un velato entusiasmo? Non ci resta che attendere per scoprirlo.

Redazione: CineHunters

Vi sono quei personaggi fittizi a cui proprio non si riesce a dire addio, forse perché, in qualche modo, è come se avessero fatto parte di noi. Spyro, Lara, Crash…tre singoli nomi e dozzine d’avventure del tutto diverse. Tre storici emblemi della vecchia e mai dimenticata Playstation 1, il primo amore di ogni videogiocatore. Se Lara ha proseguito ad emozionarci nel corso degli anni, tanto da aver attraversato, con disinvoltura e con quel suo tipico passo leggiadro e acrobatico, tre generazioni di console diverse, lo stesso non possiamo dire di Crash.  Del marsupiale antropomorfizzato che indossa jeans blu, guanti e scarpe da ginnastica rosse e che scorrazzava nei luoghi più insoliti e nelle ere più remote, affrontando nemici sempre più bizzarri, ne sentivamo davvero la mancanza, perché da fin troppo tempo era rimasto lontano dai radar di un Joypad. Fino ad ora! Perché l’avventuroso Bandicoot sbarcherà finalmente su Playstation 4 il prossimo 30 giugno.

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy” è una raccolta che ripropone in chiave moderna, le prime tre, indimenticabili avventure di Crash Bandicoot. Una sorta di rivisitazione nostalgica realizzata attraverso il cosiddetto “remastered” dei primi tre capitoli di Crash Bandicoot. Probabilmente ai fan più accaniti del marsupiale questi tre titoli non basterebbero neppure, perché mancheranno prodotti amati in egual misura come “Crash team Racing” e “Crash Bash”. Come dimenticarli d’altronde? Nel primo, Crash diventava un corridore, sfrecciando su di un auto e gareggiando contro i suoi avversari più celebri. Nel secondo, invece, Crash non si avventurava più tra i livelli comuni, a caccia di gemme e cristalli, ma sfidava i propri nemici su terreni neutrali in cui poter vincere con bravura, astuzia e un pizzico di fortuna. Come dimenticare, a tal proposito, le sfide su di una lastra di ghiaccio, dove Crash cavalcava un piccolo orsetto che, se caricato al momento opportuno, poteva spingere giù lo sventurato avversario di turno?

Per il momento dovremo accontentarci di ciò che arriverà quanto prima. In effetti il ritorno dei primi tre videogiochi di Crash rappresenta una vera manna dal cielo per i fan del marsupiale.

Crash ha divertito come pochi altri giochi abbiano mai fatto. Forse proprio quella sua vena surreale lo ha reso un videogioco amatissimo. Crash è l’eroe taciturno, all’apparenza persino disincantato, ma dal cuore grande e dal coraggio smisurato. Nel suo silenzio, nei suoi doppi salti, e nelle sue giravolte vertiginose salva costantemente il mondo, sventando i piani di conquista di Neo Cortex con il solo ausilio di sua sorella Coco e di Aku- Aku, una maschera Vodoo di un antico sciamano che protegge Crash dai fatali pericoli. I videogiocatori più nostalgici ricorderanno senza dubbio l’effetto di assoluta “onnipotenza” che si provava quando la maschera di Aku-Aku veniva indossata per la terza volta da Crash…

Gli scenari di Crash erano estremamente variegati, e il personaggio accedeva ai vari livelli dalla cosiddetta Warp Room. Spesso, tale zona conteneva delle aree bonus segrete che il videogiocatore avrebbe potuto scoprire nel corso dell’avventura. Le missioni oscillavano da livelli in cui il Bandicoot si muoveva in solitudine, facendosi strada tra micidiali e sempre più articolate trappole e un gran numero di avversari, ad altri dalle ambientazioni più particolareggiate, come quelli a cui spesso prendeva parte la sorella Coco. In “Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back”, il protagonista cavalcava in alcune aree un orsetto chiamato Polar, mentre in “Crash Bandicoot 3: Warped” Coco percorreva la grande muraglia cinese in sella a un cucciolo di tigre. Spesso, prima di accedere ad una nuova area del gioco, Crash doveva affrontare e sconfiggere un boss principale.

Crash N. Sane Trilogy” ci permetterà di rivivere le imprese dell’eroico marsupiale che più abbiamo amato da bambini. Torneremo a ricercare cristalli e gemme, a distruggere casse di legno e a divorare famelicamente una serie interminabile di mele, il frutto di cui Crash va ghiottissimo. Personalmente, il sottoscritto, non vede davvero l’ora di fuggire e scampare alla furia di un gigantesco Triceratopo, tra i cunicoli di una caverna preistorica come avveniva in “Crash Bandicoot 3: Warped”.

Ma “Crash N. Sane Trilogy” non si presenta soltanto come un comune remastered, bensì come un “remastered plus” con l’introduzione di alcune novità e nuove funzionalità di gioco che andranno apprezzate nell’esperienza di gioco.

Siete pronti a riabbracciare Crash? Sono certo che anche voi, come me, non siate mai riusciti a dire addio a questo vecchio e caro amico, ma solo un comune “arrivederci”…

Di seguito il trailer di Crash Bandicoot N.Sane Trilogy

Autore: Emilio Giordano

Redazione: CineHunters

Vi potrebbero interessare:

Nel marzo del 1997 la Namco distribuiva “Tekken 3”, un picchia-duro tra i più famosi della storia videoludica. Il videogioco era strutturato in una serie di incontri, ed era prevista la modalità multiplayer in cui poter “sfidare” un amico. “Tekken 3” introdusse molti personaggi destinati a diventare tra i più amati della saga, tra questi son degni d’esser menzionati: Eddy Gordo, un lottatore brasiliano dalle mosse estremamente acrobatiche, Hwoarang che i videogiocatori ricorderanno per la poderosa forza dei suoi calci, il cyborg Bryan Fury storico rivale di Lei Wulong, Law, un personaggio ispirato al compianto Bruce Lee, l’inafferrabile Ling Xiaoyu, un surreale draghetto minuto e dalle mosse alquanto “peculiari” chiamato Gon e soprattutto Jin Kazama, uno dei grandi protagonisti della saga.

Tra i personaggi storici da poter utilizzare meritano una menzione: la splendida e fatale Nina Williams, la sorella e altrettanto pericolosa Anna Williams, il poliziotto maestro dei cinque stili di Kung Fu Lei Wulong, il micidiale Paul Phoenix e lo spadaccino Yoshimitsu.

Ogni personaggio poteva essere utilizzato nella modalità “Arcade” e una volta battuti tutti gli avversari previsti, partiva un filmato conclusivo realizzato appositamente per il personaggio scelto dal videogiocatore. Una volta ultimata la modalità principale, ogni personaggio ne sbloccava di nuovi da poter utilizzare. I temibili avversari finali erano sempre Heihachi Mishima, Ogre che dopo essere stato battuto tramutava in True Ogre, un drago dall’aspetto mostruoso.

“Tekken 3” fu l’ultimo videogioco della serie ad essere stato distribuito per la Playstation 1. Una pietra miliare indimenticabile nei ricordi dei videogiocatori più nostalgici.

Redazione: CineHunters

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: