Vai al contenuto

1

Da oggi, è finalmente disponibile in Blu-Ray, Blu-Ray 3D, Steelbook Blu-Ray 3D e DVD "Rogue One: a Star Wars story", lo spin-off di successo della saga di Guerre stellari, ambientato tra Episodio III ed Episodio IV. Il film, diretto da Gareth Edwards e con protagonista la bella e brava Felicity Jones è stato il secondo più grande incasso del 2016, superando la soglia del miliardo d'introito a fronte di un budget di 200 milioni.

Da oggi, tutti noi fan potremo rivivere l'eroica impresa della squadra "Rogue One", che riuscì a rubare i piani segreti della costruzione della Morte Nera, e a consegnarli ai ribelli, guidati dalla principessa Leia, donando loro, con un estremo sacrificio, una nuova speranza.

Potremo gustare, direttamente a casa nostra e in alta definizione, gli straordinari effetti speciali e visivi del film, ma soprattutto, potremo rivedere Darth Vader in azione con la sua rossa spada laser in una sequenza d'azione già entrata ampiamente nell'immaginario collettivo di tutti i fan...

Siete pronti a tornare nella galassia lontana lontana?

Redazione: CineHunters

Carrie Fisher è scomparsa il 27 dicembre del 2016.

Quel giorno, la nostra principessa se ne era andata via per sempre...Quando appresi la notizia fui colto da una sentita malinconia. Pensavo a Carrie e la ricordavo sempre giovane e bella, sorridente e agguerrita, esattamente come appariva nella trilogia classica. Era rimasta, ai miei occhi, immortalata in una sorta di eterna giovinezza, in cui seguitava a combattere fianco a fianco all'amato Han e al fratello Luke. Carrie, all'inizio inconsapevolmente, aveva raggiunto l'immortalità artistica con il ruolo della Principessa Leia: una veste regale ma anche pesante da indossare per l'attrice, che mai riuscì realmente a spogliarsi da tale ruolo.  Ma Carrie, pur sentendosi alle volte "prigioniera" del ruolo di Leia Organa (figlia di Anakin Skywalker e Padmé Amidala), sapeva quanto avesse significato il suo lavoro per milioni e milioni di fan sparsi per il mondo. Gli stessi fan che avevano potuto riabbracciarla  in "Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della forza". Quando Carrie morì, lo scorso dicembre, aveva già ultimato le riprese dell'ottavo episodio della saga di Guerre Stellari. Ma "Star Wars - Gli ultimi Jedi" non sarà l'ultima volta in cui vedremo Carrie nella galassia lontana lontana...

Stando a quanto riferisce il fratello, Todd Fisher, intervistato dal New York Daily News, Carrie non lascerà il franchising. E' troppo importante e sarà giusto che in qualche modo compaia un'ultima volta. Todd paragona la figura di Carrie a quella dell'anziano Obi-Wan Kenobi (Alec Guinness) dicendo che Obi-Wan, dopo la sua dipartita, è divenuto ancora più forte ed è potuto tornare attraverso la forza. Il fratello dell'attrice crede che debba, in qualche modo, essere così anche per Carrie. Tempo fa circolò con insistenza una voce secondo cui Leia poteva essere ricreata in CGI per l'ultimo episodio della trilogia sequel, come accaduto nell'emozionante finale dello spin-off "Rogue One". Non sarà assolutamente così!

La famiglia di Carrie potrebbe aver autorizzato il trattamento di alcune vecchie riprese con l'attrice protagonista. Nonostante le precedenti dichiarazioni del fratello, ancora non è stato confermato nulla di ufficiale.

Carrie manca moltissimo a tutti noi fan di quel meraviglioso universo nato dalla fantasia del genio George Lucas, e vederla ancora una volta non potrà che permetterci di porgerle un ultimo saluto, proprio laggiù, in quella galassia lontana lontana che l'ha resa, in qualche modo, eterna.

Redazione: CineHunters

A Orlando, dal 13 al 16 aprile si terrà lo Star Wars Celebration, per festeggiare i quarant'anni dal primo Star Wars uscito nel 1977, oggi noto come "Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza". 

Tantissimi ospiti presenzieranno alla convention per festeggiare questo storico anniversario per la saga più famosa del cinema. Tra questi: Billy Dee Williams (Lando Calrissian), Anthony Daniels (il droide C-3PO), Peter Mayhew (Chewbacca), e la produttrice Kathleen Kennedy.

Ma alla convention ci saranno anche Luke Skywalker, l'Imperatore Palpatine e Anakin Skywalker/Darth Vader, tre dei personaggi più importanti di tutta la saga. Sono state confermate, infatti, le partecipazioni di Mark Hamill, Ian McDiarmid e Hayden Christensen.

Un evento da dover seguire con entusiasmo e un pizzico di curiosità, per carpire notizie importanti circa il futuro del franchising al cinema e non...

Redazione: CineHunters

Nei prossimi due capitoli della trilogia sequel di “Star Wars” potrebbero tornare tre pianeti storici dell’universo creato da George Lucas come riporta  Star Wars News Net. Si dovrebbe trattare di Tatooine, il pianeta nativo di Anakin Skywalker e il medesimo in cui è stato cresciuto il figlio Luke, Endor, il pianeta in cui si svolse la battaglia finale tra le forze dell’impero, Han Solo, Chewbacca, Leia e gli amati/odiati Ewok, e infine Mustafar, l’impressionante pianeta vulcanico dove avvenne l’epico duello tra Obi-Wan Kenobi e Anakin Skywalker e che fu scenario della definitiva nascita di Darth Vader in “Star Wars Episodio III: La vendetta dei sith”.

Redazione: CineHunters

 

Per Ewan McGregor rispondere alle domande su un suo possibile ritorno nelle vesti del Maestro Jedi Obi-Wan kenobi comincia a diventare una fastidiosa incombenza. McGregor, che ha interpretato Obi-Wan nella trilogia Prequel di “Star Wars”, è già tornato in un brevissimo cameo fuori campo, quasi impercettibile, nel VII capitolo della saga, prestando la sua voce al personaggio in una sequenza carica di mistero, dove la protagonista Rey veniva a contatto con l’antica spada laser di Anakin Skywalker.

Come ha più volte sottolineato l’attore scozzese, egli accetterebbe con entusiasmo ma solo se venisse contattato dalla LucasFilm. McGregor ha tenuto nuovamente a precisare che queste continue domande che gli vengono poste oramai da oltre un anno trasmettono erroneamente l’idea che sia lui a voler a tutti i costi uno spin-off sul personaggio, quando in verità l’interprete si è sempre limitato ad ammettere che sarebbe felice di tornare se, semplicemente, ci sarà l’occasione.

La palla passa alla Disney e soprattutto alla LucasFilm. Obi-Wan ritornerebbe come spirito di forza nei prossimi capitoli della trilogia sequel o avrà uno spin-off interamente dedicatogli ambientato tra Episodio III ed Episodio IV? Per saperlo non ci resta che attendere gli eventuali sviluppi.

Redazione: CineHunters

L’attore statunitense, celebre per aver interpretato l’iconico ruolo del cavaliere Jedi Luke Skywalker, ha condiviso su Twitter una vecchia fotografia che lo ritrae sul set del primissimo “Star Wars”, ad oggi noto come “Star Wars Episodio IV: Una nuova speranza”. Lo sfondo sabbioso e desertico è chiaramente quello in cui vennero girate le scene che vedevano il giovane Luke su Tatooine, il pianeta fittizio in cui venne allevato dagli zii Owen e Beru Lars. Dietro di lui si possono inoltre intravedere le sagome di tre comparse con indosso i costumi dei Jawa, una razza aliena abitante del pianeta.

Lo scatto, risalente al 1976, secondo le stesse affermazioni dell’attore potrebbe essere a tutti gli effetti la prima immagine di Luke Skywalker. Hamill aveva infatti appena indossato il costume di scena per girare le prime sequenze del film. Tale curiosità condivisa dall’attore ha trasformato in poco tempo questa fotografia in una sorta di vero e proprio "reperto storico" per i milioni di fans della saga creata da George Lucas.

Redazione: CineHunters

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: